Ci sono quelle volte che uno aspetta una mail con tutte le proprie forze, magari per questioni di lavoro o per risposte tanto attese. Bene, io ieri sera mi sono preso la serata libera, degli amici mi avevano invitato a bere una birra ma ho preferito starmene a casa a guardarmi un film al pc, così da poter rispondere immediatamente nel caso in cui fosse arrivata.

Ho inviato la mia candidatura per un talent show molto conosciuto sia a livello nazionale che internazionale, mi devono far sapere sia se mi prendono per le selezioni, sia se non hanno intenzione di farlo. È inutile sottolineare che io spero con tutto me stesso che, qualunque mail mi arrivi, sia affermativa.

Insomma, sono stato tutta la sera col dito pronto sul mouse per aprire qualsiasi cosa mi arrivasse. Sento il suono che il pc emette di solito per segnalare la presenza di una mail: un invito a un evento su Facebook. Rifaccio partire il player e dopo poco di nuovo il suono: come scegliere il materasso memory in pochi semplici passi. Una newsletter di un sito specializzato in materassi che seguo da quando ho cambiato il mio.

Mi sembrava che il film fosse la cosa più lunga dell’universo, ero veramente impaziente di ricevere una risposta. E poi nessuno mi aveva detto che mi sarebbe arrivata tale giorno, quindi un po’ mi sono sentito stupido pensando e se poi arriva domani o dopo domani? Che faccio, vivo tre giorni così?

Ho deciso, quindi, di stoppare tutto, richiamare i miei amici e raggiungerli al pub per bermi quella famosa birra insieme. Il tempo è volato talmente tanto che non mi sono neppure messo a controllare lo smartphone.

Quando sono montato in macchina per tornare a casa era lì: mi avevano preso, la mail era arrivata quando meno me l’aspettavo. Non ci posso ancora credere!

Sono l’unica donna che non ha AdBlock istallato sul proprio browser? No è che io sono una fervente appassionata di Youtube, seguo un sacco di ragazze che mi danno ispirazione per truccarmi, per sistemare le cose nel mio armadio, o anche semplicemente che mi tengono compagnia per una ventina di minuti al giorno mentre faccio le faccende o altre cose in casa.

Insomma, perché non tengo un filtro che mi blocca la pubblicità? Perchè a me la pubblicità fa comodo! Quando vedo cose che mi servono e mi interessano grazie a Youtube, mi sento una persona non dico fortunata, ma almeno furba. Per 20 secondi di spot prima di un video non muore nessuno, in più quei ragazzi e quelle ragazze che si sforzano così tanto per dare il meglio, prendono qualche soldino alla fine del mese.

Per esempio, ho visto recentemente la pubblicità di una piastra onde per fare i ricci, la BabyLiss curl secret e mi sa che sarà il prossimo auto regalo che mi farò. È perfetta per quello di cui ho bisogno, almeno sulla carta ovviamente, e potrebbe essere utile per darmi una mano a uscire dal circolo vizioso di non mi piacciono i miei capelli, che gli faccio che sto vivendo da un po’ di tempo a questa parte. Ho già iniziato a informarmi circa la validità di questo prodotto, che mi convince sempre di più man mano che scopro interessanti informazioni o quando sento il responso di altre ragazze che la utilizzano e ci si trovano benissimo.

Penso proprio che presto sarà tra le mie mani, ho questo vago sospetto 🙂

Poco fa mi ha chiamato mia sorella per dirmi che aveva una notizia importante per me. Le ho chiesto di cosa si trattasse e lei mi ha detto di dare un’occhiata alla mail: c’era un messaggio proveniente dal suo account, con oggetto eco. Eco? Mi sono detto, forse mi vuol far vedere un modello di Eko, una chitarra che da tempo chiedo a tutti di regalarmi quando mi chiedono cosa vuoi per Natale/per il tuo compleanno?

Apro la mail e trovo un allegato: una fotografia o comunque un allegato contenente un’immagine. La apro e vedo un’ ecografia, capisco che quello che mi vuol dire non ha niente a che fare né con chitarre, né con altri strumenti.

L’ho richiamata chiedendole cosa fosse, mi ha detto guarda meglio, non vedi nulla? Io con le ecografie ho sempre avuto un po’ di problemi, non capisco mai cosa bisogna guardare e cosa no. Provo a sforzarmi per vedere effettivamente qualcosa, ma non ottengo risultati. Le chiedo di darmi un aiuto e mi dice se ti dico che sto guardando su Google fasciatoio prezzi, che ti viene in mente?

O mio Dio, diventerò zio a breve! Dovevo immaginarmelo, avrebbe sempre voluto un bambino mia sorella, anche da giovanissima. Lavora coi bambini quindi è ovvio che le piacciono, altrimenti non li avrebbe come suoi superiori all’asilo dove fa la maestra 🙂

Mi sono commosso, mia sorella è sempre stata la mia ombra, abbiamo sempre avuto un rapporto meraviglioso, di amicizia prima che di parentela. E ora diventerà mamma, la mia piccola come la chiamo sempre io!

I ferri da stiro Rowenta sono tra i migliori prodotti in questo campo, facili da utilizzare e i materiali utilizzati per costruirli sono di alta qualità. Si possono trovare ferri da stiro Rowenta con caldaia o a vapore entrambi validi e performanti.
Nonostante i ferri con caldaia vadano per la maggiore, i ferri Rowenta a vapore sono sempre più apprezzati soprattutto tra le giovani coppie e i single. Sono costruiti a regola d’ arte, il peso non è eccessivo, pensati per non affaticare la mano, hanno piastre ad una precisione massima e sempre più silenziosi.

I ferri da stiro Rowenta sono dotati di sistemi anticalcare, in alcuni è anche presente l’ AUTOSTEAM.
Un sistema che, impostato il tipo di tessuto gestisce in maniera automatica la temperatura e il vapore. Il riscaldamento dell’acqua è veloce, ovviamente nei ferri da stiro con caldaia richiederà più tempo. I ferri da stiro Rowenta, dotati di caldaia, sono caratterizzati dalla capienza del serbatoio, ideali per chi devi stirare molto.

Essi hanno un design curato ed elegante con cavi lunghi facilitando i movimenti. Le impugnature in sughero che impediscono il surriscaldamento sono sempre più ergonomiche. I migliori ferri da stiro Rowenta sono dotati di un serbatoio estraibile e su molti di essi vi è inoltre un sistema anticalcare.

Tra le migliori funzioni dei ferri da stiro Rowenta è la capacità del risparmio energetico consumando il minimo indispensabile, massimizzando le prestazioni e velocizzando la stiratura.

A seconda delle proprie esigenze si può scegliere tra i ferri da stiro con caldaia o i semplici ferri a vapore.

I ferri da stiro con caldaia sono consigliati per chi stira molto, famiglie numerose, riducendo cosi i tempi di stiratura. I ferri a vapore sono più appropriati per chi non ha molto da stirare, ideali per stirare i capi anche all’ultimo minuto. Senza dubbio la stiratura con i ferri Rowenta non sarà più un dovere, bensì un piacere.

Ho un problema con un mio amico di Facebook, è un ragazzo che conobbi qualche anno fa in vacanza e col quale passai molto tempo tra serate in discoteca e uscite di gruppo. Non posso definirlo un mio amico stretto, ma insomma, durante il periodo al mare ci siamo divertiti tra cocktail e giocate a pallone.

Ecco, lui so com’è dal vivo, non ci siamo praticamente più visti da allora, ma ricordo com’era: un ragazzo, allegro, divertente e molto simpatico, che non perdeva occasione per fare scherzi o per lanciare battute che facevano crepare dal ridere un po’ tutti.

Quando aprii Facebook, avendolo avuto tra i contatti della posta elettronica, l’ho trovato subito e l’ho aggiunto prontamente. Ci siamo scambiati due chiacchiere, allora tramite la bacheca perché la chat ancora non c’era, e ci siamo dati i numeri per sentirci anche via sms – Whatsapp era fantascienza praticamente.

Poi il degenero. Ha iniziato a scrivermi in chat per chiedermi cose sconclusionate, senza né ciao ne altro all’inizio, ma spuntando così dal nulla come il mostro di Lochness. Una volta mi scrisse secondo te il rasoio elettrico barba migliore qual è? Io gli risposi chiedendogli cosa si era fumato, ma non mi disse più niente. Tempo dopo mi chiese chi preferivo tra Belen e la Canalis, chi secondo me era più  bella tra le due.

Allora gli ho inviato un messaggio su Whatsapp, visto che ora ce lo abbiamo tutti e due, chiedendogli spiegazioni circa quei messaggi di delirio puro. Ecco, via Whatsapp mi ha detto no ma io te lo chiedevo davvero, chi è meglio tra la Canalis e Belen? Perchè ho fatto una scommessa con un amico e ci serve il tuo parere.

Mah, forse lo hanno rapito gli alieni o è completamente impazzito. Non so che altro pensare!

Scarpe running

Ogni corridore deve effettuare la scelta piu’ giusta per le proprie scarpe da running, anche se purtroppo non è facile visto che il mercato offre molti modelli. La prima cosa da capire è sicuramente per quale tipo di scopo le andremo ad utilizzare infatti esistono 7 distinte categorie:
A0 ideali per ottimizzare la postura e contribuiscono a dare un maggior sollievo al piede;
A1 ideali per chi deve correre veloce ed ha un peso eccessivo così da evitare problemi di appoggio;
A2 ideali per chi di solito effettua gare con ritmo moderato e di conseguenza necessita di aver un buon ammortizzamento;
A3 ideali per chi effettua un allenamento continuativo e offre un ottimo potere di allenamento (molti corridori prendono questo tipo di scarpe running);
A4 ideali per chi presenta alcune particolari problematiche quindi necessita di un sostegno maggiore, in particolare un’eccessiva pronazione;
A5 ideali per chi desidera avere una scarpa leggera, impermeabile e traspirante in grado di affrontare bene terreni sconnessi e/o di montagna;
A8 ideali per chi deve correre corse campestre o per chi deve effettaure delle specialità su pista;

Scarpe running: il peso di ogni persona incide sulla scelta?

Puo’ sembrare assurdo però è importante valutare il peso di ogni persona perché in relazione a questo si va a scegliere la giusta calzatura (le cose che cambiano sono la resistenza e i materiali di costruzione); ovviamente anche l’altezza si deve tener conto.
Uomo: sino ai 65kg è Leggero; dai 65 sino agli 80 kg è Medio; oltre gli 85 kg è Pesante;
Donna: sino ai 45 kg è Leggera; dai 45 ai 65 kg è Media; oltre i 65 kg è Pesante;

Le scarpe running sono importanti per i corridori o per chi ama semplicemente fare delle passeggiate all’aria aperta. Con la giusta scarpa si faranno minori sforzi e i piedi trarranno maggiori vantaggi in fatto di comfort.

Tapis Roulant Diadora

Esistono sul mercato moltissimi modelli di tapis roulant diadora che si differenziano tra di loro in base alla tipologia di allenamento che si intende effettuare. Prettamente questi attrezzi svolgono una funzione “cardio“, ossia si dedicano alla camminata e alla corsa. Non è necessario essere dei veri esperti perché questo tappeto si adatta sia ad un principiante sia ad una persona allenata.

Tapis roulant diadora: scegliere quello magnetico oppure quello elettrico?

Il tapis roulant diadora elettrico è senza dubbio quello che offre un allenamento più completo ed è per questo che nella maggior parte delle palestre li troviamo. Ovviamente ha un prezzo maggiore ma di sicuro garantisce performance migliori e una durata più longeva. Questo modello permette di scegliere l’inclinazione, facendo diventare l’esercizio più difficile e di conseguenza arrivare al proprio obiettivo con più facilità.
Per quanto riguarda il tappeto magnetico è decisamente un prodotto diverso da quello che abbiamo appena descritto. Infatti funziona prettamente grazie alla forza delle gambe e le prestazioni sono più basse. L’unica cosa che potrebbe andare a favore dell’acquirente sarebbe il prezzo economico rispetto a quello elettrico.

Ecco dove acquistare un tapis roulant diadora

Prima di procedere con l’acquisto di un tapis roulant diadora sarebbe opportuno andare a fare un giro nei migliori negozi di sport per vedere da vicino i marchi più noti. E magari chiedere anche consiglio ad un esperto del settore!
Una volta che si è fatti un’idea del modello più adatto allora si potrebbe optare per fare un acquisto su uno dei rivenditori online (si potrebbero trovare offerte allettanti da non farsi sfuggire).
Tapis roulant diadora: consigli su come allenarsi e il modello più interessante
E’ importante tenere al proprio fisico, ma bisogna anche non sottovalutar la propria salute infatti sarebbe opportuno fare un piccolo riscaldamento prima di allenarsi sul tapis roulant diadora. Sarà sufficiente una camminata veloce sino ad arrivare a 7km/h e successivamente iniziare a correre; in questo modo tutti i muscoli si saranno scaldati.
Tra i modelli troviamo interessante:
il Diadora Forty Tapis roulant magnetico
il Tapis roulant diadora edge 1.6
Diadora Star 1000 Tapis Roulant